Rubare password di Hotmail (Messenger)…

Rubare password di Hotmail (Messenger)
Premetto che questo manuale è stato realizzato solo per completezza informatica dato che tale WordPress tratta temi esclusivamente tecnologici e al tempo stesso vuole mettere al corrente le persone di come alcuni utenti riescono ad entrare negli account di altri all’interno di Hotmail (Live Messenger). Il modo con cui userete questa guida è a vostro rischio e pericolo, infatti, entrando senza alcuna autorizzazione all’interno di un indirizzo Hotmail appartenente a Live Messenger nel nostro paese è un reato che nella fattispecie si chiama “accesso abusivo a sistema informatico”, escludo pertanto su di me ogni responsabilità penale in quanto ho informato fin d’ora di cosa si tratta e cosa si va incontro.
Hotmail quindi Live Messenger ad oggi è uno dei più conosciuti programmi di Chat utlizzato dalla stragrande maggioranza di persone proprio per tale scopo. Ma purtroppo esiste anche la possibilità come del resto per tutti i programmi di Chat visto che per entrare bisogna inserire una Password di vedersi rubata quest’ultima. Tuttavia ricordo a tutti che moltissimi sono i programmi di Chat ad oggi funzionanti e Messenger quindi Hotmail non è il solo! Tutti riescono a far mettere in contatto più persone diverse fra loro e riescono anche a far nascere delle belle amicizie che dal virtuale passano poi al reale. Detto questo come si fa a rubare o meglio entrare in un account Hotmail (Messenger)? Ci sono 3 metodi (premetto che per tutti quanti bisogna ovviamente conoscere obbligatoriamente l’E-Mail dell’individuo su cui si vuole entrare):
a ) metodo a tentativi: conoscendo l’E-Mail della persona in questione si fanno dei tentativi per entrare, quindi si apre Live Messenger, si inserisce l’indirizzo di posta elettronica nel relativo campo della password,  si provano a fare dei tentativi riempendo il rettangolo con una delle seguenti cose:
– nome del/la fidanzato/a
– nome del/la marito/moglie
– cognome del/la fidanzato/a
– data di nascita (giorno.mese.anno)
– data di nascita all’americana (mese.giorno.anno)
– il proprio nome al contrario
– il nome dell’animale domestico
– il nome del cibo preferito
– il nome della pietanza culinaria che più non piace
– il soprannome che si dà al/la fidanzato/a.
Quelli che vi ho elencato sono i tentativi che vengono fatti più di frequente per rubare una Password di Facebook ma ce ne sono anche altri, non sono gli unici, bisogna comunque conoscere i gusti, alcune informazioni personali di un utente.
b ) Metodo informatico: si utilizza un “Keylogger“, che cos’è un “Keylogger“? Nel nostro caso è un piccolo programmino dalle dimensioni contenute capace di intercettare tutto ciò che un utente digita nella propria tastiera del computer. Nello specifico riesce a controllare e salvare la sequenza di tasti che viene premuta da un utente.
c ) Metodo dell’inganno: ci si spaccia per un operatore della Microsoft, quindi ci si crea un’E-Mail fittizia del tipo “microsoft-messenger@dominio.it” e si invia alla potenziale vittima una lettera tramite messaggio elettronico in cui gli si riporta che c’è bisogno assoluto della sua Password e che essa andrà inviata a quell’E-Mail ossia del mittente. In questo caso la persona se dovesse cadere nel tranello vi invierà la sua Password in cui entrerete ILLEGALMENTE! Illegalmente significa che se dovesse scoprirvi avrete commesso un reato per cui è prevista la carcerazione e/o il pagamento di moltissimi €.
Come NON farsi rubare la Password? Per il metodo a tentativi semplicemente NON usando quelle tipologie di Password semplici esplicitate pocanzi ma utilizzando password complicatissime ossia formate da codici alfanumerici (vale a dire parole formate da lettere, numeri e simboli quali chiocciole, virgole, punti, ecc. ecc.). Per il metodo informatico invece dotarsi nel proprio pc di un ottimo antivirus quale Avira, Avast e Norton (ne ho citati pochissimi, ne esistono chiaramente una marea e TUTTI SONO MAGNIFICI e FORMIDABILI).  Infine per il metodo dell’inganno semplicemente cestinando tutte quelle E-Mail in cui vi dicono che vogliono avere la vostra password, i tecnici Microsoft MAI vi chiederanno i vostri dati! Ad ultimo vi ripeto che entrare in un profilo altrui o rubare una password rappresenta un reato per il nostro paese, si va in carcere o nelle migliori delle ipotesi bisogna pagare una salatissima ammenda pecuniaria, dunque siate furbi nel cercare di non farvi entrare nel profilo e abbiate l’accortezza di non accedere nei profili altrui per non avere problemi con la Giustizia!

Copyright:

Guida scritta dal
Blogger ed esperto informatico Leandro Osmelli
di Roma, ogni materiale qui presente non può essere utilizzato, copiato
e/o divulgato perchè appartenente al padrone di tale sito. Ciascun
utente che eventualmente preleverà il suddetto materiale verrà
denunciato alle autorità competenti.

Leandro Osmelli (blogger ed esperto informatico):

Diventa
mio Fan su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Leandro-Osmelli/45705650862?ref=s

Aggiungimi come amico su Facebook:
http://it-it.facebook.com/leandroosmelli1987

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...